Sinistrologia a Sydney

Ebbene come promesso, ecco le favoline (copyright del Pilger) di settimana scorsa.

Domenica sera verso le 19 arriviamo a Leichhardt, il quartiere italiano, e davanti al town hall del quartiere cerchiamo di entrare per la famosa cena con il “sindacato all’estero”. All’ingresso vediamo due signori chiaramente italiani che staccano dei volantini.

“E’ tutto finito ragazzi siete arrivati tardi!” (manco si pongono in problema se siamo italiani o no).

“Ma come e’ tutto finito, noi siamo qui per la cena..”

“Ahhhh la cena, allora dovete andare piu’ avanti alla prossima porta, alla dfhgiuevi napoletana”

Mi giro verso il coniuge :” Che ha detto? Che e’ sta cosa napoletana?”

Lui: “Se non l’hai capito tu che sei mezza terrona figurati io”

Nel frattempo i nostri amici portoghesi pensano di essere in un film di Fellini e ridono come matti.

Seconda porta. Entriamo. Smontano robe anche qui. Stessa frase. “Ma e’ finito tutto siete arrivata tardi!”

E io: “Ma signora siamo qui per la cena!”

“Ahhh ma non e’ qui e’ piu’ avanti!”

” Ok se non e’ la prossima andiamo al Thai!”

Fortunatamente ce la facciamo. Entriamo in questo ristorante napoletano, grosso stanzone, con tavoloni rontondi da 10 posti ciascuno, all’ingresso diciamo il nome e veniamo piazzati nel tavolo cinque.

La sensazione e’ proprio quella di essere ad un matrimonio, con tanti invitati che non conosci e con qualcuno che cerca di piazzarti al tavolo con persone a te “affini”.

Ecco parliamo delle persone a noi affini:

una coppia nipote alla lontana arrivato da tre anni- zio alla lontana qui da sempre

una coppia lui italo-australiano lei udinese appena emigrata dalla Serbia (si perche’ lavorava in Serbia e dopo un’intera serata non ho capito che minchia di lavoro facesse li)

un simpatico, pimpante, loquace, sordissimo 70enne.

Ecco il nostro settantenne e’ quello che ha tenuto banco tutta la sera, dava l’impressione di essere un uomo che avesse poche possibilita’ di socializzione e comunicazione e questa era una di quelle poche. Pero’ aveva un sacco di aneddoti su ogni argomento che potevi tirare fuori: da dove venite? Portogallo. Ah il portogallo, sapete che il portogallo ha rischiato di conquistare l’Australia, perche’ circa 200 anni fa… 20 minuti dopo sta ancora parlando, 200 anni sono lunghi…

Ah fai l’astronomo? Ma sai che l’australia e’ importantissima per l’astronomia perche’ ci sono dei telescopi grandissimi e… e il coniuge che fingeva di ascoltare e su certe minchiate si trattenva dal ridere.

Pero’ devo dire che alcuni aneddoti ho pensato forssero interessanti, purtroppo non ne ricordo neanche uno…

In generale l’atmosfera era piacevole, quella di un’associazione tipo l’Anpi o un sindacato sano, insomma una bella atrmosfera (perlomeno per me).

Quando poi ha iniziato il gruppo a cantare ancora meglio. Si inizia con “La Lega”, “Bella Ciao” e qualche pugno alzato, quindi spieghiamo ai nostri amici portoghesi che non sono nel covo di una setta di estremisti. Poi si prosegue con brani tradizionalissimissimi come Malafemmina e ‘O  sarracino, bellissimo!!!!  Io sono felicissima, credo di aver avuto un sorriso a 65 denti per tutto il tempo del concerto, una paralisi facciale insomma.

Noto con piacere che alla cena c’e’ anche il segretario della “scuola di italiano 1”, il segretario quello timido, che parla poco, un po’ burbero. Devo cmq andare a salutarlo, non posso far finta di nulla, poi si sa che i segretari hanno un sacco di potere occulto. Tentenno un po’ ma dopo che lo vedo cantare, ballare, alzare il pugno (e anche il gomito), non ho piu’ alcun timore. Mi saluta felicissimo di vedermi li, mi da due dritte sulla direttrice per ingraziarmela e mi pubblicizza un po’ l’associazione.

Ottimo bottino.

Vado anche a parlare con una delle organizzatrici della serata e dell’associazione, curioserei volentieri a qualche riunione per capire cosa fanno, mi ispirano.

Mi avvicino alla tipa che mi approccia con un:

“Ciao Ilaria, senti io se ho qualcosa ti faccio sapere eh, e’ che tra poco parto e non so se riesco prima di partire.”

eh?????? Nella mia mente scorrono immagini di persone una dietro l’altra velocissimamente per cercare di focalizzare chi …zzo e’ questa, cosa vuole da me, cosa vuole farmi sapere. Fallisco. La mia faccia da ebete e’ molto piu’ evidente del criceto nel mio cervello che corre sulla ruota.

“Ma scusa tu sei venuta da me per la “scuola di italiano 2″, la scuola di lingua dove hai fatto il colloquio, no?”

Cazzo, ecco chi era sta faccia gia’ vista. La segretaria della “scuola di italiano 2”! Bene lei si ricordava di me, io manco per sogno, e l’ho pure richiama una settimana fa per sapere se avevano lezioni da farmi fare. Bene! Brava!

“Ah, gia’, ehm… perdono, ammetto che non l’ho riconosciuta (faccia color viola per l’imbarazzo). Cmq ero qui per sapere del “sindacato all’estero”. Cioe’ se ci sono cosa anche con la “scuola di italiano 2″ benissimo, ma ero venuta da lei per il sindacato, sapere un po’ che fate, etc..”

Non sembra prenderla malissimo anzi. Nel giro di 20 minuti sto parlando con i due presidenti e qualche nonmiricordo cosa sempre dell’associazione. Un turbinio di persone, facce, parole, strette di mano, racconti, non mi ricordo piu’ niente.

Quando si dice fare networking.

Durante tutto cio’ quasi tutti erano andati via, rimanevano il vezzo (vecchio) amico nostro, il coniuge e gli amici portoghesi. Inutile dirvi che il vezzo li stava tediando con qualcosa su storie che lui solo sa, come ha detto la portoghesa “poverino, si vedeva che era molto solo e sapeva un sacco di cose e voleva riuscire a raccontarle tutte stasera senza pause”.

“Ci e’ quasi riuscito”

Hasta luego compañeros!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...